Crateri

Crateri

Ho abbracciato forte la tua assenza, il cratere enorme che c’è tra me e le tue mani sfuggenti. Ho trovato i pensieri mai detti, i segreti che nascondo persino a me stesso. Ed ho pensato che Roma ha dei posti stupendi dove scambiarci l’affetto, dove riprendere il calore che abbiamo sprecato negli anni della ricerca Continue reading Crateri

Un lavoro da poveri.

Un lavoro da poveri.

Ho iniziato a guardare il tempo che scorre veloce, gli impegni che offuscano i miei pensieri migliori. Ho trovato parole e frasi bellissime, voglie inesplose, vuoti emotivi che fatico a riempire. Ho trovato l’amore che conservo da anni, furioso, per gli sguardi che non ho avuto, per le mani che fatico a sentire.

Occhi

Occhi

Ho pensato che i tuoi occhi sono trappole mortali. Crateri enormi in pianeti da esplorare. L’immagine può contenere: una o più persone e primo piano

Aversi

Aversi

Ho pensato alle nostre intese, agli sguardi che mai abbiamo scambiato.   Al tempo che rubavo pur di sentirti ancora, in fondo, fino al fondale dell’oceano che porto dentro.   Al gelo che sento quando ti guardo, quando sono ai semafori e Roma enorme devasta le voglie di averti ancora.