Il cappellaio matto… 7 luglio 2005 – Posted in: splinder – Tags:

Ricordate il ragazzo che si considerava pazzo?
Io si, lo ricordo ancora. Si faceva chiamare "Cappellaio matto" ma del cappellaio aveva solo la foto. Era un nick carino, mai quanto il suo vero User, lo stesso che nessuno ha mai capito da cosa provenisse. Molti han creduto che Nemus sia solo una parola prova di significato {In effetti, non ha significato letterale}, altri credevano che io sia asino a tal punto in latino da declinare male la parola Nemo {Nemo=Nessuno}.
La verità è che io prima amavo farmi chiamare Nemo, insomma.. come il capitano Nemo, quello delle 20.000 leghe sotto i mari, avete presente?
Il romanzo di Verne di cui io andavo matto, si si propio quello!
Poi.. La Walt Disney ideò il film "Alla ricerca di nemo" e io dovetti cambiare visto che tutti iniziarono a chiamarmi pesce.. ed io di pesce quando mi guardo allo specchio ne vedo solo uno..  che non sono io.
Ritornando al "cappellaio matto", beh io adoravo quel nomignolo sebbene l’ho usato per qualche giorno visto che la mia devozione era e rimarrà sempre per Nemus.
Ora chi legge può chiedersi "Oh.. ma che cavolo c’entra sto cappellaio matto?", beh c’entra.. c’entra perchè io amavo quel nick anche perchè mi faceva sentire diverso, o meglio, speciale. L’essere "matto" era x me una peculiarità non sempre trovabile in una persona, insomma, non tutti secondo i criteri comuni sono "matti" anche se secondo me, tutti noi abbiamo un pò di pazzia dentro, anche se spesso la nascondiamo o peggio, cerchiamo di eliminarla senza successo.
Insomma, era Einstein che diceva " Se un’invenzione non ti sembra folle allora non funzionerà"? O na cosa del genere..
Vabbè.. Ora mamma mi chiama, credo di dover andare a mangiare. Ciao belli, io vado in missione  Gh gh gh..
SI MAGNA!

« Pappa fatta o.o
Eccomi.. »