Lo spettacolo ha inizio 27 ottobre 2005 – Posted in: splinder – Tags:

Silenzio nella mia cameretta,
di Jovanotti son le note di sottofondo,
accompagnate dal rumore della ventola del mio pc.

Fuori tutto è muto
Tutto è morto..
Nemmeno il vento si fa sentire,
forse è già a dormire..

"Mi fido di te.."
dice la mia canzone..
alcuni credono che è solo rumore..

Cerco il testo sulla rete,
in un batter d’occhio ne trovo uno..
peccato che sia mancante in alcuni pezzi…

"Eppure mi va di stare collegato, e vivere d’un fiato"
Le note continuano a dar ritmo al mio scrivere implecabile …
Le note danno vita ai miei sogni..
la mia immaginazione folle ha inizio..

Shh.. lo spettacolo ha inizio..
Sedetevi e state attenti, potreste non vederlo più..
potreste scendere giù…

Ecco due occhi,
che sembran due fuochi..

Lentamentre prende vita il sogno…

Gli animali sono amici..
le persone felici.

L’uccellino canterino
rallegra il tuo mattino,
Io sono l’ape biricchina

Sento gridare alla mia destra, e subito mi volto

Quando mi vedi nel giardino, corri bel bambino!

Una bianca farfalletta,
su un bocciolo di rosa
tanto stanca, senza fretta
or si riposa.
Passa l’aria profumata,
e la dondola e la culla:
Ma la farfalla addormentata
Nulla sente, propio nulla!

Ma se stendo la mia mano
non so dirvi come sia,
mi sorprende da lontano,
apre le ali e fugge via….

La farfallina verde e bianca
vola vola e mai si stanca

L’elefante col trombone,
sorride appena a quel leone!

Mi volto, no che vedo.. che immagino?
C’è uno specchio… eccomi, si son io.. ma…?

Nello specchio ci sta un mago,
che cavalca un brutto drago…

Ho pregato,
si ho pregato,
Ho pregato per il mago
io non voglio esser attaccato…

Alzo gli occhi.. che sogno!
Mi lascio cadere a terra, sulle bianche nuvole al posto dell’erba..

Bello è il mare, bello è il cielo
quando è azzurro, senza velo.
Belli i prati, belli i fiori,
come i quadri dei pittori…

Belli gli occhi dei bambini,
i musetti dei gattini..

D’ogni donna è bello il viso
e incantevole il sorriso..

Non so perchè, ma ricordo i tempi in cui ero piccino..

Io andavo a scuola,
e non volevo lasciarla sola….
mamma mia, senza neanche un piccolino…
Ma la salutavo dalla finestra,
perchè mi aspettava la maestra…

Quanti capelli bianchi ha in testa il nonnino?
Uno per ogni fiaba che incanta il nipotino…

Eccomi! Mi vedo..
Cè un bambino sdendato.. biondo come il sole

Gesù bambino, stammi vicino,
stendi una mano.. fà che sia sano..

Un bacio dato al vento,
una lacrima al petto è caduta..

Proteggi sempre babbo e mammina,
veglia dal cielo sulla mia casina.
Fà che sia docile, ftranquillo e buono..
Ai miei capricci dammi perdono..
mattina e sera accogli tu,
la mia prechiera, o gesù

Io ho una grande passione:
"I libri sono una grande invenzione."
Libri di navi, battaglie e donzelle.
Libri di draghi, pirari o castelli,
pesci, giganti, deserti e cammelli.
Leggo anche cose che fanno paura,
di pipistrelli, vampiri e tortura.
Per farmi due risate voglio libri divertenti
da leggere anche in bagno, quando mi lavo i denti.
Ma il libro che preferisco, il migliore che c’è..
è quello che racconta tutto, ma propio tutto, di me

« Alzarsi all’alba dei tafani…
O.o Sfigato-Man all’attacco! »