… Pensieri… 2 novembre 2005 – Posted in: splinder – Tags:

Il post odierno era diverso..
Avevo iniziato quel post col lamentarmi della NON messa in onda di Everwood…
Il mercoledì non va in onda…
Dopo i miei lamenti avevo solo incollato tutte le frasi dello stesso telefilm, Everwood..
Tutte le parole che mi avevano colpito, ma qualcosa non andava…

Di solito nei miei post parlo di me.. ed è questa la cosa più bella che ci sia …
Andando a cena il pensiero è volato su ciò che stavo facendo..
Normalmente non ci bado.. ma stasera sentivo più che mai l’area Viziata di una casa in cui non quadrano molte cose..

Sentivo che il palcoscenico contruitosi in questi anni nella mia casa oggi era ancor più messo male del solito…

Forse è perchè mia sorella stamane è partita per Roma nuovamente, tornerà tra due settimane…
Forse è perchè la mia stessa sorella è rimasta per qualche giorno in più a casa, grazie alle feste..
O forse ancora perchè domani inizio nuovamente la scuola dopo giorni di festività e di nullafacenza…

Non so perchè, ma sentivo dentro di dover cancellare quell’inutile e inetto post..

E così ho fatto,
la nostalgia di un qualcosa oramai di andato è forte, specie stasera dopo mega-byte e mega-byte di video riguardanti Everwood e la storia d’amore di cui parla questo telefim..

Le lacrime stavolta scendono giù, lungo il volto..
Non a causa di un film che evoca brutti ricordi..
Stavolta a causa dei ricordi stessi, spolverati da varie occasioni, tutte accidentali che sommate riescono a far questo e non solo…

Ci sono cose che non è necessario dire…
Ed alcune cose delle quali è meglio non parlare…
Ci sono cose che non andrebbero mai espresse ad alta voce…
E cose che vanno sentite per crederci…
Ma quelle che ci teniamo dentro…
Sono quelle che vorremmo dire…
Ma non diciamo…

Questa è l’unica frase, tra le tante che avevo postato prima, che voglio riscrivere..
Rispecchia il mio pensiero attuale.. e forse spiega le mie lacrime, oramai cadute per lo più sulla tastiera….

Molte persone mi hanno detto che non bisogna lamentarsi se qualcosa fa schifo.. è la vita!
Beh forse avevano ragione..
però è sempre dura accettare alcune cose…
Spesso fai finta di averlo fatto.. ma non ti accorgi che la ferita è ancora aperta, pur dopo anni e anni che stai a soffiarci su…

Ricordo le parole dei miei zii in quei giorni neri..
Da oggi sarai tu l’uomo di casa..
Le lacrime non smettono di scendere..
Bell’uomo..
Da piccolo sognavo di diventare come il mio papà…
Non volevo essere un astronauta, nè un pilota..
Volevo solo avere le sue stesse qualità.. perfette o meno..
Amavo mio padre come nessuno mai… nemmeno come mia madre, anche se spesso non sembrava.

Per un maschietto, dicono che spesso è la madre il punto di riferimento per tutto..
Grandi cazzate…
Il mio punto di riferimento era mia madre per lo più perchè mio padre non c’era sempre in casa.. o almeno non c’era durante tutto l’arco della giornata..
Ricordo quel che era sacro a quei tempi..
Ricordo il vero rispetto verso qualcuno che ha speso parte della propia vita ad accudirti, a far sacrifici per te..
Ricordo la cena …
La tv non si guardava moltissimo, fatta eccezzione di striscia con commenti correlati..
Si parlava di noi..
Di quello che avevamo fatto a scuola..
Di quello che mamma aveva fatto e papà aveva fatto..
Ma sopratutto si litigava.. non io, non mia madre, ma mo padre e mia sorella..
Il bello è che non era un litigio.. era un dibattito continuo tra due persone che la pensavano nello stesso modo, seppur non la davano a vedere..
Spesso si alteravano.. ma io e mia madre ridevamo sempre..

Non bisogna vivere nei ricordi..
E questo è pur vero.. ma senza i ricordi cosa mai sarebbe la vita?
Speranz ain un futuro migliore.. che poi non si rivela tale?
Cosa??

Lettera dopo lettera, frase dopo frase, le lacrime son più lente nel scendere…
lo sfogo sarà finito a breve..
La tastiera come al solito mi aiuta.. mi aiuta a imprimere dei momenti su un qualcosa di utile..
I ricordi son pur questo…
Anche se non dimenticherò mai le notti insonni a pianger sul cuscino..
anche quelli son ricordi, seppur non narrati …

Grazie blog, grazie a chi ti legge..
Se nessuno lo farà.. pazienza, l’importante è che tu accolga il mio scrivere…
Grazie ad esso.. ora sto un pò meglio.

Il tuo Leandro..

« … così è la vita …
Campagna di sensibilizazzione in atto? »