La vita avvolte assomiglia ad un film.. 9 novembre 2005 – Posted in: splinder – Tags: , ,

Ero lì, sul solito viale..
Lei è passata, a sguardo basso.
Io ho abbassato la testa aspettando che ti superasse,
poi ho alzato lo sguardo..
Girati, girati e dimmi che mi vuoi avere..
Girati e dimmi che mi desideri come un tempo..
Nulla,
sua cugina, che camminava con lei
ti saluta con un sorriso,
io ricambio con un cenno del capo.

Me lo merito..
Queste sono le parole che mi ripeto..
questo è quello che riesco a pensare..
nonostante tutto dovrà passare,
le ho detto che mettevo una pietra sopra,
lo farò,
devo dimenticare.

Strano come certe esperienze sembrino simili a quelle viste nei film,
alle esperienze di un personaggio televisivo..
Ma in fondo in tv non si vedono solo storie irreali..

Spesso i registi prendono spunto dalla propia vita,
spesso la mia vita può assomigliare alla loro..

Ritornando ai pensieri di ieri…
Grazie all’utente anonimo ho fatto qualcosa che mai farò,
grazie all’anonimo, il quale tanto anonimo non è, ho capito qualcosa.

Ma voglio dire che lui o lei, chi sia sia, non ha capito molto del mio pensiero..
Sono io che non lo spiego, e mai lo farò.
Solo chi dico io deve sapere il vero, per il mio bene…

Intanto aspetto il colpo di scena,
quell’occasione unica che mi sistema ogni problema..
è lei che mi completerà…

« Di cosa ho voglia? {Da cellulare}
Quante cazzate sto facendo? »