Mi sento padrone della mia vita.. ma non solo 21 novembre 2005 – Posted in: splinder – Tags: , , , ,

Ad un passo dal burrone guardo in basso e vedo mi rispecchio nell’acqua del fiume che distruttivo scorre verso valle.
Ad un passo dal mutare la mia vita altro non faccio che fermarmi…
Ad un passo dal poter cambiare, che sia la morte a prendermi o le ali a crescere è indifferente, sta di fatto che ho paura di cambiare.
O forse ancora non è arrivato il tempo di farlo.

Già, in questi giorni altro non ho fatto che convincermi che era arrivata la mia ora.
Il guaio è che nomi sento pronto.. no, non lo sono.
Io non voglio Lei sotto quel punto di vista, ieri sera sono andato a letto alle undici e mezza, ma per quattro ore circa altro non ho fatto che voltarmi nel letto a destra e manca, altro non ho fatto che pensare…
Alla fine ero giunto alla conclusione che volevo dirle cosa pensavo…
e avrei voluto farlo, ma ciò che penso era incerto.
Stamane ho capito che io non le voglio bene come lei ne vuole a me, ma non nel senso di quantità..
Forse voglio bene a lei quanto lei vuole bene a me, ma lei mi vuole bene sotto un altro aspetto…
forse io no.
Dico forse, perchè confuso come sono voglio esser cauto.
Non ho fatto altro che dire che il mio amore è arrivato, in effetti lei assomiglia davvero tanto alla mia Lei, colei che immagino sin da piccino.
Solo una cosa ha di diverso,
non ho il folle desiderio di baciarla, non ho il folle desiderio di averla sotto un certo aspetto dell’amore…
Si, una volta ho avuto la voglia di abbracciarla o coccolarla.. ma cose del genere si fanno anche tra amici, scherzare, sorridersi, abbracciarsi quando ne hai bisogno, un’amica può far questo tranquillamente.

Il problema più grave forse è che la mia decisione può cambiare la vita a qualcuno,
il problema più grave è che se non prendo una decisione farò straziare ancor più quel qualcuno.

Ma qual’è la mia decisione?
Un giorno dico a me stesso e a tutto il mondo che sarò felice perchè ho trovato e varò di sicuro il mio vero amore, unico e primo, indimenticabile.
Il giorno dopo sono qui a pensare alla mia amica in lacrime o peggio ancora, sono qui che penso a lei.. e penso al mio volerle bene.
E se un gjorno me ne pensitissi?
E se avendola chiuderei le porte a qualcuno che potrà essere quella giusta?
Che ne so io? Del futuro non c’è certezza…

Più giorni passano e più mi convinco che aspettando posso avere di meglio, sempre di meglio..
posso maturare, posso  diventar migliore.. posso farmi conoscere e conoscere più gente, in modo tale che la troverò…
Non sono in cerca del vero amore per ora, son sicuro che quello arriverà a suo tempo.. può arrivare anche dopo che una relazione , o almeno lo spero.

Cavolo..
in estate me ne fregavo di ste cose..
perchè mi sto facendo tutte ste pippe mentali sull’amare, l’essere amato.. etc??

@.@ Il fatto è che non so che provo,
mio padre da piccino mi disse che ti accorgi di amare qualcuno quando la baci.. sempre che ci riesca e che voglia.

Io non ho nemmeno l’immagine di me che bacio la mia amica, no no no…
Non che sia brutta o altro..
è che non mi ci vedo, non voglio..
è come baciare una sorella …
Come mai potrei?

Ecco il problema, forse aveva ragione lei dicendomi che dovevo dirle la verità, che pure s enon la volevo dovevo dirglielo.

E ora che faccio?
Le avevo fatto capire che quasi quasi la volevo…
scemo che sono!!

Ora che farò?
Gli dirò che penso a voce?
Per messaggi?
Come? Quando?

Se lo farò domani.. potrò pure cambiare diea come è capitato oggi, e se arriverà un nuovo pensiero??
Se lo faccio per messaggio mi sembra una mezza merdata..
però a voce… beh, che succederà?
Una reazione dovrebbe averla.. mi dispacerebbe da morire..

Già ora mi si comprime il cuore pensando a lei che sta male per me…
poi se dovessi vederla così giù.. cosa farei?

Penso penso.. ma ancora non agisco.
Quanto vorrei tornar indietro nel tempo..
ah quanto vorrei.

Penso ma non arrivo a conclusioni vere..
Penso, esisto e mi dispero…

« Ci ho provato..
Leggendo blog passo il tempo… »