…. in viaggio.. 23 luglio 2006 – Posted in: splinder – Tags:

Ho fatto follie per un internet point.. ma ritornando indietro prenderei a calci me stesso.

Ho sbagliato..

Ero felice, qui.. lontano da tutto e tutti.. col mio bel cuore ripreso e la mente svuotata.

Ero felice….

Poi? Poi leggo.. leggo me stesso, leggo gli altri.. e mi sento ancor piu uno stronzo.

 

 

Stavo male, ho fatto delle promesse.. ed ora? Dove sono quelle maledettissime promesse?

 

 

Mi sento un fallito, ma non capisco il perche’.

 

Il mio sogno e’ tornato da me.. ma.. io cosa voglio?

Dannazione, io lo voglio.. e di questo ne sono sicuro.. ma.. mi fa male.

 

Con quale coraggio rimetto il mio cuore nelle sue mani?

 

Io ho paura..

Ho perso un po di fiducias nel mondo.. in me stesso, in quello che credo.. in lei.

e mi dispiace scriverlo mentre sto qui, a barcellona.. cazzo, dovrei pensare a divertirmi sul serio ma.. no, non lo faccio, ora no..

Davanti a questo computer io non riesco a farlo, come potrei?

Mi leggo e noto quanto sono stupido… perche’ se mi innamoro sono stupido e.. se mi innamoro e danno mazzate sul mio fottutissimo cuore, io amo ancor piu… ma mi sento lo stesso un emerito fallito.

Ma allora che fare?

io non so cosa fare.. voglio che finisca, questa vacanza dico, e voglio starmene un po’ per capire..

 

 

Perche’ io ci sto male.. e so che non e’ lo stesso per altre persone, e so che il mondo non e’ mai girato assieme a me in questa fottuta ruota dell’amore che tanto mi piace.

 

 

Oggi sono stanco.. stanco di rischiare per luna felicita’ futura.. stanco.. e questo mi basta per sentirmi male.

 

Perche’ se uno come me ha perso le speranze… beh allora qualcosa di sbagliato in tutto questo c’e.

 

 

Io che mentre vedevo mia madre minacciare di far qualche pazzia con un coltello in mano pensavo a come spiegarlo a lei.. ocme dirle che passavo brutti momenti in famglia e come spiegarle che io avevo bisogno di un aiuto.. e non che scansasse i miei baci.

Perche’ sono ferito.. e lei lo sa, e io Ora lo so..

E non mi basta un pc e una chat per rinsanarmi.. no.. questo basta solo a farmi ricordare, a mettere il dito nella piaga e a piangere di dolore.. un dolore forte, atroce.. che non passa mai.. e ti stritola dentro, forte..

"Si mamma, barcelona e’ bella.. io mi diverto, la vacanza procede bene e tu devi stare traquilla, mi manchi.. e mi manca il resto. Un’altro po e finisce.. su dai.. baci"

ciao blog.. mi spiace, avevo intenzione di scrivere uno di quei post da far invidia all’uomo piu felice del mondo.. io leandro ero orgoglioso di poter star bene.. ma.. no, non e’ stato cosi’.

Che pena..  un bacione a tutti

« Lontano.. lontano
… l’elefante e la farfalla »