Alegria… 12 ottobre 2007 – Posted in: splinder – Tags:

Alegria, come un lampo di vita,
come un pazzo gridar, Alegria!
Del delittuoso grido, bella ruggente pena…
Seren come la rabbia di amar… Alegria!
Come un assalto di gioia, Alegria!

 I see a spark of life shining, Alegria!
I hear a young minstrel sing, Alegria!
Beautiful roaring scream of joy and sorrow,
So extreme, there is a love in me raging… Alegria!
A joyous, magical feeling, Alegria!

Como la luz de la vida, Alegria!
Como un payaso que grita, Alegria!
Del estupendo grito, de la tristeza loca…
Serena como la rabia de amar, Alegria!

Como un asalto de felicidad…
Alegria!

E girare, girare intorno a se stessi in un vortice di caldi colori.
E’ li, in quel folle gesto, sentirsi a casa.
Casa.
Casa.
Casa.

C’è da uscirne pazzi a pensarci, come quella canzone di jovanotti:
"Voglio andare a casa… la casa dov’è?"
Una volta credevo che casa fosse la mia abitazione, il tetto, il cemento… le mura, la mia stanza..
Poi ho iniziato a credere che fosse il mio Pc, i miei contatti su msn… il mio blog, le mie poesie.
E poi?
Ed ora?

Casa dov’è?

Casa è tra gli sguardi di qualcuno che ti ama.
Casa è nell’affetto delle persone a te care.
Casa è passare una giornata seneramente, senza accorgersene.
Casa sono IO…

Io sono la mia casa perchè sono in pace col mondo.
La mia casa è dentro di me, perchè solo avendo Casa in se stessi possiamo sentirci bene ovunque.

La mia casa è qui, devo solo scoprire dove si nasconde, stronza…
Appena la becco le faccio capire chi comanda qui,
con le buone maniere si ottiene tutto, cazzo!

Sempre jovanotti:

"Voglio andare a casa… la casa dov’è?
La casa dove posso stare in pace…
Voglio andare a casa… la casa dov’è?
La casa dove posso stare in pace con TE.
In pace con TE."

 

Con amore,
Leandro.

« … nero sotto unghie.
Santiago. »