…alone 8 gennaio 2009 – Posted in: splinder – Tags:

 

Alone...

 

Siamo tutti unicamente e profondamenti soli.

E’ questa forse la realtà di ogni vita?

Che non facciamo altro che dimenticare questa condizione… la quale prima o poi ritorna, prima o poi… dolorasamente, ritorna.

E forse è meglio…

Apri gli occhi ala realtà e al mondo… sempre che tu abbia voglia di aprirli gli occhi.

Che tu abbia voglia.

Perchè davanti a tutto questo cadere di lenzuola e immaginazione puoi anche desiderare di non aprirli piu.

E come si fa lì a convincere te stesso che c’è una vita nuova oltre quelle menzogne?

Io non ci riesco, ho provato ma non riesco ad andare avanti senza il ricordo di ciò che è stato.. senza la voglia di ritornare indietro.

Il passato, dio il passato… quando fa male.

 

Brucia in una maniera assurdo, lentamente scava la sua ferita e poi rimane li a torcersi, a rubarti la serenità.

Io non ho più una serenità.

 

E forse il problema è stato parlare sempre di me stesso, di non badare mai a ciò che provavi tu.

Alla tua di serenità.

 

A te.

 

 

Al tuo mondo.

 

 

Perchè tu hai sempre chiesto al cielo che la vita mi donasse amore  vero…

E forse io desideravo lo stesso solo per me…

 

 

Come adesso, che non riesco a farmi da parte.

A non fermarti… a lasciarti andare via.

 

 

 

IO non ci riesco.

 

 

E non c’è niente a consolarmi oltre ad un mondo non reale.

Dove sono qualcuno lì.. lì si, sono qualcuno..

Ma mi succhia la vita, quella vera.. ed ora non posso permettermelo.. no milena, ora non posso.

E allora che faccio?

 

 

Questo dolore e queste lacrime a chi le dedico?

Chi le osserva?

 

 

A chi importa?

 

 

 

 

A nessuno amore mio.

 

 

Ormai piu a nessuno.

 

 

Ed è la cosa piu triste che mai potessi capire, non aver avuto mai nessuno al mio fianco apparte te.

 

 

E’ triste.

 

 

Una vita girare attorno a mille persone ma vederle sfuggire tutte… lì, nel momento del bisogno.

 

 

 

Tuo, sempre… e ovunque.

 

 

 

 

 

« Spengo la luce…
Ansia »