Gli angeli cosa ne sanno… 1 ottobre 2009 – Posted in: splinder – Tags:

...lost

Ho perso un pò le vecchie e belle abitudini.
Le ho perse, chissà dove le ho lasciate.

Ho la testa bacata ormai, lo so.
Non c’è posto per il resto, solo l’essenziale.
Con i miei bellissimi paraocchi d’oro vado avanti, bava alla bocca e frustate al culo.
Vado avanti senza pensare.

La vita è una guerra, vince chi resta vivo.
Oppure….

La vita non è una guerra,
non vince chi resta vivo ma chi raggiunge il proprio obiettivo.
Si può essere vivi ma non vivere la propria vita.

Questione di punti di vista insomma.

Ma la mia guerra qual’è?

Facile andare avanti senza farsi troppe domande.
Si vive perchè così si deve fare.
Senza un vero senso.

Il senso.

A volte si può andare avanti anche senza averlo.
Eh già.

Come se ogni tuo passo non avesse obiettivo oltre che spostarti.
Non più come un tempo.

Respirare per vivere.
Vivere per poter raggiungere ciò che vuoi.
Perchè, in quei giorni, volevi qualcosa.

E in un modo o nell’altro cercavi di ottenerla.

I sogni erano un pò la benzina del mondo.
Come per gli angeli la luce.
Ma gli angeli cosa ne sanno.

Cosa ne sanno di come ci si sente qui.
Arida terra su cui camminiamo a piedi nudi.
Arida terra su cui camminiamo soli.
Senza occhi con cui scontrarsi.
Mani da afferrare.
Respiri da sentire.

Niente.

Non c’è cuore che batte oltre al tuo.

Dentro esplodi… e lentamente ti consumi.
Ad ogni passo, ti consumi, sempre più.

Sempre più.

« Il vento fa ciò che vuole..
… i pensieri »