Fuori è festa 3 dicembre 2009 – Posted in: splinder – Tags:

E senti la gente che lì fuori urla e balla.
Urla e balla.
Buttando al vento energia conservata a lungo.

Apri la finestra, è festa… non vedi?

C’è una musica d’amore che si fà sentire fino in Russia, dove l’aria è fredda e la tundra ruba spazio al ghiaccio.
C’è musica d’amore e balli di festa, quando le ragazze fan vedere le gambe e niente è più come prima.
L’amore scoppia in mille petali colorati nei cuori di chi balla.

Le corde dei violino si riscaldano, sressate sotto le note bizzarre.
E non c’è vento che si rifiuti di portarle lontano.
A far mischiare le note con gli odori diversi da quelli che sappiamo.

La neve con il mare.

Un giorno si sono incontrato, sulle note di un bellissimo violino.
Non sono andate subito d’accordo, il sale del mare non deve esser facile da buttar giù.


"Lasciami andare a vedere il sogno, la velocità, il miracolo, non fermarmi con uno sguardo triste, questa notte lasciami vivere laggiù sull’orlo del mondo, solo questa notte, poi tornerò…
"

Alessandro Baricco

 

« Nemus, mai dimenticare
Potresti ma non lo fai. »