Le istruzioni per la vita 11 dicembre 2009 – Posted in: splinder – Tags:

Bada bene alla tua vita, nessuno te ne darà una di riserva.
Cerca una meta e corri forte fermandoti il meno possibile.
Ama follemente, ritrova sempre te stesso.
Odia chiunque ti blocchi la vita, spezza le catene e brucia le corde.
Volerai lontano solo in questo modo.

Trova un valore e tienilo stretto, costruirai tutto attorno a questo.
E quando ti sembrerà stupido e avrai voglia di cambiare la tua vita, fai di tutto per renderlo ridicolo: cadrà tutto in mille pezzi.

Vai a vivere sul mare, le onde ti terranno compagnia.
Fai in modo da avere una casa in periferie, il vento ti accarezzerà la pelle quando ne avrai bisogno senza che i palazzi occulteranno il cielo, il sole e la vista.
Ed una casa in montagna, la neve ti ricorderà che al mondo, la poesia, basta solo cercarla e prima o poi la si trova.
Avrai sempre modo di fare un angelo nella neve, anche a 50 anni.
Rende bambini, lo sapevi?

Coltiva un orto, ti ricorderà che fare sacrifici porta sempre un frutto.
Visita qualche manicomio, ti insegnerà che la normalità è soggettiva.
E che la pazzia ti deresponsabilizza, trucco da poveri per sfuggire alla vita ma che funziona sempre.
Non trovi?

Compra una rosa e lanciala in mare.
Perdi un diario da qualche parte.
Scatta foto a ciò che non ami.

 

-Ti è piaciuta?

-Questa cosa delle istruzioni alla vita non l’ho mica capita io, Jonas.

-Che c’è da capire? Sono solo dei consigli.

-Chi vuoi che accetti consigli da te? Non sei nessuno.

« Aspettando il mio treno
La mia generazione… »