(No title) 10 maggio 2010 – Posted in: splinder – Tags:

Fate domande agli anziani, senza paura.
Chiedete dell’amore dei vostri genitori.
Assaporate tutti i baci del vostro amante.
Innamoratevi di belle labbra e dolci parole.
Lasciate il rancore, amate la pioggia ed il sole.

Respirate l’aria prima che vada via.

È tipico della vita, succede sempre cosi.
È tipico vedere toglierti qualcosa non appena hai conquistato un pizzico di gioia.
Effimera gioia, considerando il seguito.
È una lotta continua questa, tra me e la vita.
Ma è cosi che funziona, non si può fare altro che rimanere lì, dove ci hanno tolto tutto, con l’odioso sapore del furto tra le labbra.
La vita riprende ciò che è suo, la vita riprende tutto e tutti, prima o poi.

Non è affatto stimolante sapere che sarà sempre, si sempre, così.
Avere e ridare poi tutto, senza lamentele, senza rancore.
La vita, alla fine, ti frega.
Vincitore o perdente che sei, ti frega.
Meglio capire prima possibile le regole del gioco ed imparare a godersi tutto più che si può, il meglio possibile.

« La notte
Risalire a me stesso »