Dentro si muore 27 agosto 2010 – Posted in: splinder – Tags:

Dentro si muore pezzo per pezzo come tinta di un quadro che lento si scioglie, vittima dell’acqua ragia dei dolori.

E si muore soli, come soldati lanciati contro un nemico astuto e capace.
Astuto e capace.

Anni diventano questi secondi di respiro mancato che lento ritorna, come il cielo sereno dopo la tempesta di parole.

Parole che pesano, come passi sulla neve che lasciano orme eterne.
Almeno finchè tutto si scioglie, almeno finchè non ne scende altra.
Più bianca, più bella.

Semplicemente nuova.

« Il battito di cuore
Partenza… »