La pace è dentro di me. 11 ottobre 2010 – Posted in: splinder – Tags:

[Durante la permanenza nel mio paesino senza internet qualcosa dovrò pur fare]

Io non credo alla tua bontà né alla tua fede,
non credo nelle tue parole né alle tue mani.
Devi capire che io non credo.

Apro le mani e aspetto il vento arrivare,
alzo la testa e aspetto la pioggia cadere.
Credo nell'acqua che bagna i miei vestiti,
nelle lacrime salate che scendono giù per il viso
e nella fredda neve che arrossisce la punta del mio naso.
Credo al mio cuore e all'amore che saprebbe dare,
credo alle mie mani e nella forza che possono avere.
Credo in questa schiena piegata su questo mondo,
un pò tuo ed un pò mio.
Ma non posso credere in te, se intendo davvero salvarmi.
Non posso aspettarmi che tu arrivi e, sorridendo, mi salvi.
Non posso aspettare che come d'incanto i miei sogni diventino realtà.
Non posso, e questo devo ripetermelo ogni giorno.

Devo ogni giorno scrivere con le dita sullo specchio appannato:

"Io non credo in te, non credo nella salvezza ma solo nel dolore di questi passi che scopriranno strade sempre nuove attraverso il pianto e la gioia, sudando pur di ritrovare la pace dentro di me."

La pace è solo dentro di me.
Ed una volta trovata l'intero mondo cambierà aspetto.

« Che sempre tue saranno.
Di quella notte, sognando tutti orgogliosi »