Il mal di testa 18 ottobre 2010 – Posted in: splinder – Tags:

Poggia le mani sulla mia fronte.
Chiudimi gli occhi e ferma ogni mio frenetico movimento.
Lo senti il mio battito impazzire sotto la pelle?
E' un morbo che viene da dentro,
prigione di pensieri e di vita,
pazzia pura che entra nelle vene e che si espande per tutto il corpo.

Stringimi la fronte e tienimini la mano.
Passerà questa notte come questo dolore,
passeranno i tremori insieme alle ore.
Piegati su di me stanotte come una vita,
piegati su di me e non sarà mai finita.

« La luce dalla finestra
Le persone non aperte alla verità »