Il poker dei ricordi 27 ottobre 2010 – Posted in: splinder – Tags:

Si giocavano i ricordi in mancanza di soldi,
puntavano alto a seconda della mano,
un poker d'assi poteva valere anche il più profondo dei segreti.

Sono gesti di un poker immaginario,
gioco d'azzardo tra verità nascoste e carte del destino.
Spacca il mazza e dammi la mia carta, solo la fortuna sà cosa avrò in mano.
Tira giù le carte, ho un full che mi aspetta.

« La contessa
Tu, così pulita… »