Come hai sempre meritato 13 gennaio 2011 – Posted in: splinder – Tags:

Ad un uomo così come fai a dire quello che devi?
– I tuoi occhi mi entrano dentro Amore e mi strappano tutto, anche il respiro –
Ad un uomo così che ho davanti, ora, come glielo dico che questa vita è solo un attimo e io i miei attimi li ho bruciati tutti ormai senza che ne restino ancora.
Come glielo dico che prima di poterlo avere tra queste mie mani io devo inventarmi tutto, tutto, persino me stessa, e che questo seno e queste braccia sono stanchi, stanchi della gravità di questo cielo che pesa seppur azzurro come mai lo è stato.
Come glielo dico che di inventiva non ne ho, ormai.
E' volata via un tempo insieme ai sogni, tutti insieme, aprirono le gabbie da chissà quale posto nel mio cuore e tutto andò via, persino i ricordi.
Uno spettacolo da vedere, ma le gabbie erano mie e quello che custodivo era tutta la mia vita, briciole di preziosi che come perle son saltate e cadute dal mio collo fragile come non lo è mai stato.
La vita mi ha tolto tutto, amore, ed i tuoi baci voglio che mi ridiano quello che ho perso e ancor di più, di più fino alla fine di questa notte e dei giorni miei passati ad aspettare e a filare arazzi infiniti.
La vita, io, l'ho persa e dimmi tu dove si trova insieme all'amore, dimmi tu dove prendi questo sguardi che entra e non va via.

E questa notte andrò a caccia di passi, aspettami ancora per una notte poi sarò da te.
Nuova, bella, come hai sempre meritato.

« …
Vostro »