Stare a terra sorridendo… 14 maggio 2011 – Posted in: splinder – Tags:

Io l'ho visto nel barlume di un sospiro,
tra le dita affusolate e tremanti di un inverno ormai andato via,
tutto l'amore che un uomo può provare.
E c'ero quando il respiro stava lentamente andando via,
lasciando gli spasmi di paura e terrore,
ed il corpo tutto ti urla di scappare.

Io c'ero perchè tra i mille spintoni sono rimasto in piedi,
ho deciso di guardare e non girarmi davanti all'immenso volo del motociclista errante,
che a cadere si cade sempre, il difficile è rialzarsi.
Ma tu, tolto il casco, ti sei alzato?
Io guardo la frenata brusca e quella voglia di volare ancora, e ancora, e ancora
e ti sorrido con il cuore e quel pò di serenità che mi è rimasta dentro.

Perchè se ti alzi allora mi ricordi,
ricordi ad un piccolo guerriero che vuole solo crescere,
che alla fine se c'è la voglia ci si rialza sempre.
Che star lì a prendersela con qualcuno o qualcosa,
o non prendersela per niente, serve a ben poco.
Sarebbe importante e felice alzarsi, o quanto meno, stare a terra ma sorridendo.

« Le due scelte…
Noi siamo idee. »