Stare bene 2 giugno 2011 – Posted in: splinder – Tags:

Io ti ricordo ancora in quelle sere tremanti, senza seno nè calore, con quel peccato originale addosso arrancavi ad ogni passo.
Ed io ero lì, in qualche modo, e gurdavo e mi disperavo insieme a te senza poter fare qualcosa.
Te lo ripeto e te lo ripetevo, passerà.
Passerà questo  e chissà cos'altro e tu rimarrai sereno, il tuo sorriso non verrà intaccato da quel che il mondo ti conserva in un angolo buoio.
Ti serve qualcosa, ora, solo qualcosa.
Vuoi stare bene, in fondo, vuoi solo stare bene.

« …
Quando è sera.. »