E ancora. 29 ottobre 2011 – Posted in: splinder – Tags:

E tornando al piccolo lento,
tra le silenziosa mura,
ho iniziato a ricordare scene passate,
dove sembrava esploderti la vita dentro,
e la rabbia dell'ingiustizia.
L'urlo muto di un amore
non si può spiegare
se non ricordando 
e vivendo ancora
e ancora
e ancora.

« Lucidità
Le mie catene »