Passi diversi. 22 aprile 2012 – Posted in: Me

Sono passi diversi quelli che ci dividono,
attraversiamo le stesse strade ma senza parlarci.
Non siamo più noi o non lo siamo mai stati?

Il graffio brucia ma più per l’orgoglio che per la ferita,
ognuno vuole fare le proprie scelte vincendo sempre,
vincendo tutto. Ed io non sono da meno.

Dove sono, dove siete.
Dove siete, dove sono.
Cerco di allontanare l’ascetismo difensivo.

Cosa voglio, cosa volevo.
Cosa voglio, cosa ho ottenuto.
Io voglio la verità che forse nemmeno io ho saputo dar loro.

La verità.
Senza orgoglio, senza difese.
Essere uomini, donne, sorrisi veri.. lamentele incessanti.

Respiriamo tutti nello stesso modo,
sudiamo tutti prima o poi,
ci stanchiamo tutti, sai?

« Quando mi vieni a prendere.
La rovina di bambini simili. »