Ed esco. 3 febbraio 2013 – Posted in: Me

Spengo la sveglia scendo dal letto metto il latte sul fuoco e sistemo il miele i biscotti e i tovaglioli poi verso il latte nel bicchiere e cerco qualcosa da vedere mentre lentamente mi sveglio infine finisco tutta la colazione e rimetto tutto al suo posto senza lavare ciò che ho sporcato andando dritto in bagno a lavarmi Poi mi vesto con pacatezza e indecisione cercando una maglia che in realtà non voglio ritornando poi in bagno per mettere la gelatina tra i capelli e lavare i denti e passare il colluttorio Sistemo le cuffie nel cellulare per poi mettere il giubbotto addosso e lì un attimo prima di uscire tiro un piccolo e insospettabile sospiro e con la maschera del caso esco di casa.
Andiamo, lo spettatore pagante mi aspetta.

 

Ed esco.

« Accumulare oggetti, come pensieri, fa stare bene.
Il prezzo di vivere. »