Del primo sangue dal naso, amori d’infanzia 7 giugno 2013 – Posted in: Ricordi

Il primo amore non si scorda mai,
ed io non scordo l’asilo,
ed una bimba biondissima che era bello da rimanerci secchi,
si sedeva sempre su tre sedie,
le piaceva guardare tutti dall’alto.

Mi ci avvicinai, alle sedie, e chinandomi le dissi senza paura “Io t’amo”

Ricordo poi non il dolore al cuore per il rifiuto,
non la vergogna per il gesto sprecato,
ma il sangue caldo sulle labbra e sul bianco grembiule,
del calcio sul naso dato con le sue bellissime scarpine
così che il biondo angelico divenne rosso diabolico ed io, provato, me ne disinnamorai.

 

 

Foto.

« Un posto con regole indicibili
Il lancio fortunato. »