Equilibri (non) precari. 10 giugno 2013 – Posted in: Me

Un piccolo sasso sul petto
per far peso sulla coscienza
per sbilanciare un equilibrio precario
in cui le forze in gioco sono tante
e se la giocano a suon di colpe
e di amore, e di paura.

 

 

 

 

 

Foto.

« Generazione in crescita.
Un posto con regole indicibili »