Occhi che si aprono nel buio. 6 settembre 2013 – Posted in: Me

Le parole volano come sguardo inosservati,
come questa eccitazione che va via all’istante:
sono occhi che si aprono nel buio
invisibile ed impercettibili.

Ho cercato dentro e fuori, senza trovare risposta fuorché valide scuse rivelatesi cagionevoli.
Ho tentato diverse strade, scordandomi poi il senso di ognuna una volta arrivato alla fine.
Ho trovato te, e poi te e poi te: tutte diverse eppure tutte così uguali al termine del prurito.

Ed ho capito, infine, che forse non capirò facilmente il mistero mio e dell’uomo in genere,
invischiato come sono con me stesso fatico a star a debita distanza sia da ciò che dico
e sia da ciò che faccio, ugualmente guardarmi in più punti e decidere sul da farsi.

« E mi divido
Il suono de ricordi. »