Ostinatamente stringo i denti. 19 settembre 2013 – Posted in: Me, Ricordi

Stringo i denti, ostinato come un mulo in un capriccio dei tanti, portando avanti il carro e la corda su per la montagna. Il senso, poi, ce lo trovino gli altri.
Sudo, da bestia quale sono, e prendo frustate sul culo ogni minuto: raglio un pò ma poi funziona, corro tiro ancor più forte e tenace.

Sono uomo e anche animale, nei miei panni non ci sto bene, mi sale anche la tensione e non ci faccio un figurone. Ma alla fine chiudo i denti, stringo forte fino a far male: arriverà la vetta, anche solo per un istante, per poi ricominciare.

« Silenzio stampa.
Siamo ciechi. »