Di divani parlanti ed insight silenziosi. 17 aprile 2014 – Posted in: Me – Tags:

Darò al mio cuore un nome nuovo e bello, di quelli corti, così da tenerlo a bada nei giorni tristi.
Mi armerò di guinzaglio e lo porterò a pisciare nelle notti fredde, lì dove l’umanità si agita ed io mi perdo alla ricerca di gonne nere e calze strette.
Arriveranno altre persone ed altri guinzagli, altre parole di cui mi importerà poco.

Cercherò di non perdermi nel profumo di donna, nelle dolci parole, mentre enormi metafore voleranno nel cielo rubando posto agli aquiloni ed alle nubi di sogni volate sui corpi di noi tutti dormienti.

« Muretti.
Luisa. »