Tutti uguali. 22 Aprile 2014 – Posted in: Me – Tags:

Alzeremo il volume di questa musica orientale per non ascoltare le nostre bugie. Ruberemo idee dalla pubblicità nei treni della metropolitana per poi fare gli sbruffoni davanti ad anziani lenti e scale mobili bloccate.

Non basterà una notte di morsi a toglierci la delusione di dosso.
Non sarà una doccia di turisti a farci dimenticare gli orari,
i casio tornati di moda
le patetiche poesie d’amore.

 

« Angela (Per soffrire ancora un pò).
Bolle di sapone. »