Catene interiori. 28 Aprile 2014 – Posted in: Me – Tags:

Darsi ai propri spettri per consolare il bisogno di questo occhio che è dentro,
che ci guarda,
che giudica.

Ci lasciamo ai vizi di nascosto e al proibito senza farsi vedere: vogliamo poi solo fare quel che fanno tutti, nulla di più.
Vogliamo solo provare, muovere passi, senza una guida, senza catene.

« Prostituta di emozioni.
Riabilitazioni emotive. »