I miei occhi (giudicano sempre). 24 maggio 2014 – Posted in: Me

Mi lascerò bagnare dalla pioggia mentre i tram passeranno uno dopo l’altro ed io li guarderò andar via pieni di luci e persone, veloci come il tempo e queste mie parole. Guardami brillare – ti dico sottovoce quando meno te lo aspetti, quando non mi inviti a restare, mentre gli anni scorrono insieme ai secondi ed io non mi preoccupo affatto di qualsiasi frase di troppo: saranno solo i miei occhi a giudicarmi il mattino seguente.

« Vieni a vivere (come me).
Il peso specifico (delle responsabilità). »