Gli intoccabili. 28 maggio 2014 – Posted in: Briciole di

Ci daremo un senso in queste passeggiate infinite tra i palazzi in costruzione e gli stranieri stanchi, tra i gabbiani di città e gli orari perfetti delle auto veloci pronte per tornare a casa.
Dimenticheremo tutto come si fa con il tempo e l’età, toccheremo i volti affilati dei nostri amori lontani senza capire bene chi sia il nemico questa volta: lo troveremo poi nelle immagini che lo specchio ci consegna ogni mattina.
Abbadonati ai nostri dolori di denti non troveremo acido che tenga, ci lasceremo prendere le t-shirt sporche per farcele lavare dalle mamme in pensiero.

Non ci toccheranno i problemi di tutti né questa stupida agonia; troveremo modo di morire in maniera maledetta anche noi così da rimanere nella storia per sempre.

« Attraversamento.
Vieni a vivere (come me). »