Vendersi bene. 2 Giugno 2014 – Posted in: Me – Tags:

Arriverò fino al soffito di questo cielo ubriaco senza sapere come, senza saperne i perché.
Confuso, girerò per le strade di notte cercando angoli di pace dove poter rimediare ai peccati e pisciare in pace: portami alla deriva, prendimi le mani, fammi girare in tondo come si faceva da bambini.

In questa notte senza urla io cercherò di dormire anche se troppe saranno le auto che correndo mi lasceranno un senso di vuoto, di abbandono.
Salviamoci, oggi o domani, dall’inerzia del tempo: da soli o insieme, non fa differenza.

« Sveva (Il Peso specifico delle cose.)
Tanti auguri. »