Adele (Giochi di ruolo). 5 luglio 2014 – Posted in: Me – Tags: , ,

Non sarò io a chiamarti, a venirti vicino, a chiederti i perché ed i come: aspetterò al mio posto come mi hanno insegnato, statua ti guarderò andare nel mondo senza desiderio delle tue parole.
Ma ora cercami, come si cerca il calore delle coperte quando sale il sonno. Desiderami, come si desidera un sospiro di sollievo in una notte buia e tempestosa.

Guardami come si guarda una iena cibarsi di ogni carcassa rubata all’amore.

 

 

« Carta dopo carta.
Ruberei dei tuoi viaggi. »