Vorrei essere in un film. 11 luglio 2014 – Posted in: Luci, Me – Tags: ,

Sento il ritmo e questa cinepresa che gira alle mie spalle mentre il mondo scorre ed io cammino su tappetini automatici per non stancarmi, per fare il doppio dei passi con lo stesso sforzo. Tireremo insieme le funi di questo sipario e le scale mobili ci porteranno sul punto più alto di un palcoscenico vuoto in cui occhi di bue ci diranno chi siamo.
No, non toccheremo i passamano pieni di germi ma puliremo queste labbra dai mille baci non dati mentre fazzoletti bianchi voleranno nell’aria sventolando la resa di tutti i nostri sogni crollati in un solo istante il giorno della prima stretta di mano: finiremo mai di distruggerci i biscotti a vicenda iniziando a mettere lo scotch sui vasi e sui pollici morsi dal nervosismo?

Marta, tu che oggi non ci sei, ricordami i giorni importanti del mio calendario mentre le vecchiette ci guarderanno passare pensando ai tempi belli, alla coppia che non saremo mai, a questa tua gonna a fiori che ti sta bene addosso come sul pavimento di casa.

« Le mie discrete paranoie.
I piaceri (di quale vita?). »