Di cose andate e marcite. 8 agosto 2014 – Posted in: Me – Tags:

– Vedi, Niccolò, non è che la vita vada proprio come una linea dritta: ci sono cose che vanno via per poi tornare, anche diverse volte.
Non c’è da stare a chiedersi perché, come o quando.
Davvero, non c’è motivo.

Vanno e vengono sembrando ogni volta diverse, magari marcite, ma sono sempre loro.
Uguali.
Sta a noi conservarle come si deve.
Capisci, Niccolò? Sta solo a noi.

Altrimenti marciscono, come gli amori, la frutta o gli ospiti.

« Silenzio, destino ed altre cose inesistenti.
Letargo finito. »