Dimmelo senza parlare. – Capitolo IV, Pagina 73. 23 ottobre 2014 – Posted in: Libri che non scriverò – Tags: , , ,

Aveva una voce timida, di un tono basso e delicato, impilava parole senza sosta con disprezzo alla lentezza: mi ha sorriso sincera, quasi vedesse la voglia di toccarle le mani, di stringerle forte, di dirle di starmi vicino. Avevo un maglione sgualcito, le converse bagnate ed il cellulare scarico quando ho realizzato di voler scendere qualche fermata prima del solito e godermi la pace senza che nessuno potesse entrare.

M’innamorai di Anna un giorno di ottobre, vedendo le sue mani tremanti.

« Strategie di una vita di stenti. – Introduzione, Pagina 2.
Estrarre le voglie. »