Della tua mano tremante. 1 novembre 2014 – Posted in: Ebook – Tags: , , , ,

Abbiamo giocato a dirci chi non siamo, a presentarci in due minuti vomitando le informazioni più importanti, quelle più belle.

Sarò corvo se tu sarai frumento,
sarò vento quando tu starai affogando:
non vedere nei miei occhi d’erbaccia l’infinito dei ricordi,
parole mai dette e rabbia sempre e solo repressa;
trova una risata mai forzata,
un sonno mai voluto,
uno sgomento nel fare
e fare senza mai sostare,
senza mai dire
anche io oggi voglio tremare.

 

 

Questo scritto è parte dell’e-book gratuito “Mi stupisco di”
« Pioggia sulle mie verità.
Farsela addosso. »