Costellazione di nei, voglie e solitudine. 10 dicembre 2014 – Posted in: Me – Tags:

Poterò le mie voglie senza lasciare traccia, le soffocherò nel mutismo estremo, tra lenzuola abbandonate a sé stesse, sui cuscini puliti che si sporcano uno alla volta e mai in coppia.

Non mi abbandonerò del tutto, reagirò fantasticando su tutti occhi che mi passano addosso, sulle parole che invento pur di respirare forte e tornare a sentire il calore nei posti segreti, tra le mani fredde in un piumone vecchio rubato al tempo, alla proprietaria di casa e ai soldi universitari.

Riesci a sentire la brina sulla mia pelle ed il freddo che opprime mentre le tue mani volano lontano su corpi diversi, su aliti sempre più caldi nel tepore di cerchi non ancora chiusi?

 

« Delle barche di carta, di voi che andate senza tornare.
Fughe. »