Taciti consensi. 30 Dicembre 2014 – Posted in: Me – Tags:

C’era la neve sui nostri occhi e tu eri svestita mentre io ti infilavo quel maglione enorme condito di buchi e naftalina.

Non basteranno i tuoi palloncini enormi, con la lingua dentro, a togliermi dal viso lo sguardo ebete di chi disarmato si lascia andare alle Big Babol e all’odore di un collo morbido.

Io ti spiegavo i miei percorsi mentre tu mi guardavi crescere con il tuo amore tra le dita – torneremo a guardarci come desideravamo il primo giorno d’autunno?

 

« Metamorfosi.
A stirare sorrisi. »