Cellophane e rabbia. 22 Gennaio 2015 – Posted in: Me – Tags: , ,

Ho scartato le mie emozioni, tolto il cellophane dalla rabbia mai usata: riuscirò domani a dirti le verità che ti ho nascosto, i tradimenti che ho compiuto?

E’ un giro immenso attorno alle proprie voglie, la vita, dove chi non balla si perde di continuo tra le attese e le aspettative, tra i baci sperati e questa paura che non si diluisce mai – proprio mai.

Amanda, che giri in tondo come in una danza d’amore, raccontami tutto ciò che non hai mai detto, i segreti che ti hanno segnata. Stanotte, mentre io continuo a scartare, t’immagino svelarmi i pensieri come si fa con le ricette antiche, come quando da bambini pensavamo di uscirne vincenti senza chiederci davvero cosa volevamo, dove si voleva andare, perché desideravamo il mare non capendo di starci tristemente dentro.

 

« Far finta di niente.
Ti parlo di me. »