Apnea di ricordi. 27 gennaio 2015 – Posted in: Leandro. – Tags:

Ho visto il mondo ripercorrendo ogni tua ruga sul viso, scartando le verità inattese davanti ai tuoi occhi affamati che chiedevano stanze chiuse, voci deboli e luce soffusa solo per osservarsi un po’ di più, per avere una fotografia da riguardarsi a vita.

Immersi nelle nostre voglie abbiamo scambiato bolle di ossigeno per alimentare i pensieri che mai riusciremo a dirci, per capire qualcosa in più di queste strategie utili al prolungamento di un’attesa meccanica. Riusciremo mai a salvarci a vicenda?

Stanotte giro con i tasca i tuoi ricordi senza abbandonare le verità che mi hai regalato, la stanchezza che sento addosso da quando ci siamo salutati.

 

« A disegnare progetti falliti.
Amore con sottotitoli. »