Amore in provetta per cuori andati in pensione. 7 Febbraio 2015 – Posted in: Me – Tags:

Ho chiesto a me stesso cosa cerco negli altri, quale appoggio richiedo nel calore di un consenso se non il puro godimento nel rubar loro le emozioni più vere: riuscirò a prendere contatto con i battiti celati in anni di costruttivo mimetismo?

Ricordo ancora quei tuoi occhi in continuo cambiamento, il dolore della perdita ed i fari accesi di un’abitudine che iniziava a volar via. C’era ingenuità nell’aria di chi si amava di nascosto sotto i fuochi eterni del caldo estivo e della sabbia gelida che entrava nei calzoni.

Anna, compagna di vita, resta con me un altro po’ senza lasciarmi solo, stringi forte a te i frutti di ogni nostro passo di danza senza che il male di turno possa spezzare le idee ed i progetti di una vita.

 

 

 

« Anteprima e-book “Amori al confine”
A Leandro nelle notti agitate. »