Intimità in mostra. 13 marzo 2015 – Posted in: intermezzo, Leandro. – Tags:

Ho fatto scivolare i miei sguardi sulle note della mia voglia di evadere, su questi passi veloci che vanno ovunque purché sia lontano da tutti.

Mi sono chiesto con chi prendermela per qualsiasi mio fallimento, per ogni mio no a cui sono stato obbligato ad inchinarmi. Non ho trovato risposta né allo specchio né nei sospiri di un uomo affranto per le mille voglie e la poca forza.

Rialzerò le braccia tenendo in mano le mie più intime verità attendendo invano che il sole le asciughi, che diventino secche e belle da mantenere nel vaso di vetro all’ingresso della mia vita.

« Dei distacchi e delle fatiche nel ricominciare.
Perdersi in casa. »