Mescolare le carte, prima di leggerle. 3 aprile 2015 – Posted in: Me – Tags:

Ho cercato di tracciare le linee della mia vita mostrandone il lato migliore, quello più divertente, perché non c’è gioia in nessuna caduta: nemmeno nelle mie.

Mi hai chiesto dei nomi importanti, degli occhi che non riuscirò mai a dimenticare. Io ti ho elencato i batticuori ed i sorrisi incerti, le mie mani che tremano al solo pensiero di esagerare.

Questa sera indosserò il mio abito peggiore, mi mostrerò scoperto sui punti che non hai mai voluto guardare: sei pronta a toccarmi sulla pelle ruvida che ho da indossare?

« Scolpire le posture, tarare i sorrisi.
Di un uomo e di una domenica che non arriverà mai. »