Manuela, cicatrici e disagi. 9 Giugno 2015 – Posted in: Donne, Leandro. – Tags: ,

Ho spalmato la paura sulle briciole delle mie certezze scostandomi dal peso delle scelte, dalla mia enorme voglia di amarti.

Ho urlato nei miei enormi silenzi le voglie che vorrei avverare: respirare i tuoi sorrisi, esaminare attentamente i tuoi lenti passi, mangiare ciliegie sui rami della tua quotidianità.

Il mio nome l’ho scritto sulle pareti di questa camera vuota, non arredata, ancora bianca per metà: aspetto le tue parole per riempire gli spazi, i miei sorrisi vuoti, le mie cicatrici che spariscono con gli anni dalle mie gambe sole.

« Come le onde.
Prigionie – Ebook gratuito »