Cosa rimane. 24 giugno 2015 – Posted in: stanco, Terapie. – Tags:

Ho cercato parole tra la cenere di queste ore assurde, nelle mie mani che stringono senza afferrare davvero.

Ho trovato compagnia in una camera enorme, nella puzza di vuoto con contorno di polvere ed echi da far rabbrividire.

Sorriderai con me mentre perderemo occasione di abbracciarci su divani montati male, su questo pavimento ancora da lavare?

« Combinazioni.
Ai semafori i miei sospiri. »