Delle mie parole, dei fuochi d’artificio. 29 giugno 2015 – Posted in: Me, Terapie. – Tags:

Gireremo viti per un giorno intero, tra gli avanzi delle nostre storie interrotte, sui libri che non usiamo da almeno un anno: è davvero così facile essere più adulti del solito?

Ho segnato sulla mia pelle i miei intenti estivi, gli obiettivi per il prossimo anno. Occuperò la mia camera da letto lentamente, una fotografia alla volta, incollandole bene, senza macchie sul muro.

Ora raccolgo granelli di polvere, spazzo via lo sporco e ritorno in sella – sarebbe bello se tu facessi un giro con me. Stanotte Roma si dipingerà di colori, li guarderemo insieme?

« Inutili scambi di parole.
Portami al mare. »