Del sale, dei tuoi scambi umorali. 7 agosto 2015 – Posted in: I due, Leandro. – Tags:

Abbiamo mischiato gli amplessi, condito i baci col sale che avevamo addosso: io ti spogliavo con lo sguardo mentre le tue tette bianche urlavano di voglia, mi tiravano nel ciclone dei tuoi ritmi d’amore.

Ho leccato i resti del tuo corpo esanime mentre il sole perdeva colore ed i segni del tuo costume sembravano fluorescenti sul mio letto pagato ad ore, nella mia fantasia ormai infestata dai tuoi gemiti timidi.

Dimenticheremo i nostri nomi mentre la sabbia si nasconderà ovunque ed i costumi copriranno di nuovo tutto quello che per qualche ora è stato mio, tutto quello che avrei voluto una notte ancora tra il sudore, le zanzare e i tuoi occhi forttutamente celesti.

« Io, lei e il vento.
La pelle che indosso. »