Desideri urbani 12 Ottobre 2015 – Posted in: Donne – Tags:

Nei giorni della muta ci guardavamo a distanza con la voglia di chi ha fame, di chi conosce i pruriti notturni, le voglie disumane.

I miei desideri urbani urlavano nelle lenzuola pulite, sui tuoi reggiseni lasciati per sbaglio tra i rimasugli del nostro amore ad ore, tra la saliva ed il sudore.

E non basterà tradire né cercare ovunque carta stagnola in cui richiudere i ricordi andati a male, i baci scaduti, i tuoi orgasmi fottutamente silenziosi.

« Spostare emozioni, pesare i cambiamenti.
Di me che afferro il niente. »